spacer

spacer

thespellspacer


spacer

 

spacer

spacer

The Black Heart Procession - "The Spell"
(Touch And Go Records - 2006)


Con una formula musicale a base di ballate nottambule, estetica decadente ed abissi esistenziali, i The Black Heart Procession hanno saputo attirare all'interno dell'ambiente della musica indipendente un notevole successo di critica e pubblico, trascorsi quattro anni dal discusso Amore Del Tropico la band del sempre ispirato pianista e tastierista Tobias Nathaniel e dello stravagante vocalist Pall Jenkins non è sembrata questa volta particolarmente preoccupata di riservarci qualche altra imprevedibile sorpresa... The Spell, quinto disco dei Black Heart Procession, ripropone a grandi linee quanto è stato già stato detto nei dischi passati, l'effetto novità è già svanito da un pò di tempo, restano da ascoltare fortunatamente delle buone canzoni ed in questo caso The Spell non lascia grandi rimpianti. E' facile sprecare luoghi comuni nel descrivere la musica dei Black Heart Procession, il loro strano e intrigante connubio di umori scurissimi, rock scarno e sofferto, musica da camera ed una spruzzata di psichedelia, trova l'ennesima conferma in The Spell, opera composta da brani solidi e diretti come la desolata fantasia country blues di Places, ma anche di ballate thriller e metafisiche come The Waiter # 5. Per i Black Heart Procession la solitudine e la disperazione non sono, comunque, la solita conseguenza di rovinosi rapporti sentimentali, in un brano pop-rock nervoso e sottilmente futuristico come Gps siamo avvertiti del pericolo e dell'invadenza della nuove tecnologie, Time To Burn è un arido e scarno blues rock adatto per esternare un malessere legato ad una realtà grigia e meccanicamente ripetitiva; altrove, le tendenze folk-acustiche dei Black Heart Procession trovano ancora sfogo nel struggente epilogo di To Bring You Back. Senza offrire nulla di trascendentale, The Spell è un album che può farco godere e soffrire allo stesso tempo...

© 2006 Giovanni Carta - per gentile concessione dell'autore


sezione musica | archivio recensioni | drive index
Drive magazine ©1999-2006. Contatta la
redazione di drive magazine