spacer


spacer
spacerenon





spacer

 

spacer

spacer 
Enon - "Grass Geysers... Carbon Clouds"
(Touch and Go, 2007)


Redivivi da un silenzio durato più o meno tre anni, si riaffacciano sulla scena gli Enon con un quinto disco che riesce bene a farci muovere il sedere al ritmo di canzoni spiritose, provocanti e anche deliziosamente sciocchine... Dietro la patina di frivolezza che circonda parte dei brani c'è un lavoro e un'attitudine che ben poco ha da invidiare rispetto ai nomi di tendenza del rock indipendente americano. L'aspetto assurdista e stravagante nella musica degli Enon è comunque inevitabile, la band infatti si poggia sul talento del chitarrista John Schmersal, noto per la sua passata appartenenza nei Braniac, una delle band più sregolate e bizzarre del movimento noise americano. Non c'è quindi da stupirsi se l'ascolto di Grass Geysers... Carbon Clouds possa sembrare un'esperienza quantomeno curiosa! Ancora una volta Schmersal si affida alla vocina birichina e sensuale della bassista Toko Yasuda e del potente drumming di Matt Schultz, un trio ben rodato nei loro cinque anni di esistenza e in perfetta sintonia con un certo modo di intendere l'indie rock americano degli ultimi anni... Bene, con l'ultimo disco degli Enon abbiamo il piacere di ascoltare dodici pezzi di pop-rock acido e abrasivo per la ragionevole durata di trentasei minuti: chitarre fuzzate e primitive si accompagnano ai tipici refrains sbarazzini ed orecchiabili così cari a John Schmersal. Però nell'apparente caos noise-pop incomincia a farsi spazio anche un vago sentore di "già sentito", un'impressione di déjà-vu che può risultare non troppo gradita per chi batte abitualmente i percorsi del rock alternativo... Poco male, i dubbi legittimi sulla totale riuscita di questo disco vengono comunque mitigati da alcune irresistibili chicche pop psycho-wave come Labyrinth, Paperweights, Ashish o Sabina, degne del talento scombinato di questi tre musicisti...

www.myspace.com/enonmusic

© 2007 Giovanni Carta - per gentile concessione dell'autore

sezione musica | archivio recensioni | drive index
Drive magazine ©1999-2007. Contatta la
redazione di drive magazine