spacer

spacer


grazian








spacer

 

spacer

spacer

Alessandro Grazian "Caduto" (Macaco Records - La Famosa Etichetta Trovarobato 2005)

Un esordio davvero singolare questo di Alessandro Grazian, musicista padovano che ha mosso i primi passi nell'ambiente del rock indipendente italiano degli anni novanta e successivamente convertito alla canzone acustica: dopo una lunga gavetta Alessandro Grazian può finalmente vedere pubblicata la sua prima raccolta di canzoni, Caduto, un'opera prima che sembra andare piuttosto controcorrente rispetto all'elettrica aggressività che domina buona parte del nostro panorama indipendente. Sotto diversi aspetti Alessandro Grazian ripercorre la strada della tradizione cantautorale italiana e della canzone popolare, senza portare alcuna sostanziale novità "Caduto" è un disco decisamente gradevole e ispirato sul piano musicale, estremamente (forse anche troppo) ricercato e raffinato sul piano delle liriche delle canzoni. Compositore, chitarrista e cantante dei propri brani, Alessandro Grazian per la realizzazione del suo primo disco solista si è basato sulla scrittura di composizioni semplici, dirette, ballate ora amare e malinconiche, ora divertite e ironiche, canzoni ricche di sfumature strumentali e di melodie coinvolgenti. I momenti più interessanti sono da cercare nei brani più intimisti e riflessivi, composizioni eleganti esaltate da una strumentazione variopinta e ricercata: la partecipazione di alcuni validi musicisti alla realizzazione di "Caduto", come il fiatista dei Mariposa Enrico Gabrielli ( al clarinetto, flauto, melodica, glockenspiel) e il violoncellista Giambattista Tornielli, ha dato all'opera una distinta e particolare immagine in equilibrio fra tradizione folkloristica e la più ricercata musica da camera. Nella loro essenzialità poetica i brani composti da Alessandro Grazian risultano estremamente affascinanti, specialmente dove gli arrangiamenti ed i suoni si intensificano in una drammatica e intensa progressione strumentale quasi orchestrale. A parte qualche piccolo appunto dovuto alle parti vocali di Grazian, in alcuni casi forse eccessivamente enfatiche e sentimentali, Caduto è un esordio davvero promettente per un'artista indipendente in grado di offrirci emozioni genuine e una musica pura e cristallina.

www.alessandrograzian.it
www.macacorecords.com
www.trovarobato.com

© 2005 Giovanni Carta - per gentile concessione dell'autore


sezione musica | archivio recensioni | drive index
Drive magazine ©1999-2005. Contatta la
redazione di drive magazine