spacer

spacer


spacer

iloveyou

spacer

 

spacer

spacer

I Love You But I've Chosen Darkness - "Fear Is On Our Side" (Secretly Canadian - 2006)

Nonostante il diffuso revival musical-popolare degli anni ottanta possa far credere diversamente, lontano dai grandi riflettori il verbo gotico della new-wave dark, cresciuta agli albori degli anni ottanta, ha coltivato nel tempo una costante schiera di accòliti e discepoli, legati ad ogni contesto musicale possibile ed immaginabile, che hanno permesso una continuità temporale e stilistica al cuore oscuro degli eighties... Così non è proprio una sorpresa ascoltare il debutto discografico degli I Love You But I've Chosen Darkness, Fear Is On Our Side, prodotto da Paul Barker (Ministry), uscito a circa tre anni di distanza dall'omonimo ep... Il nome della band è quanto mai esplicito, l'immaginario decadente e macabro composto da incubi esistenziali e rarefatte suggestioni orrorifiche si misura attraverso una musica tipicamente inglese, sviluppata sul tema della profonda malinconia e nell'evocazione di potenti trame sonore in bilico fra un romanticismo morboso e una ritualità esoterica, accordi ed arpeggi di chitarra abissali, fosche galoppate post-punk e seducenti oasi notturne. I naturali ed evidenti legami che legano Fear Is On Our Side con i classici nomi della wave-dark anni ottanta, dai Cure ai Virgin Prunes, dai Joy Division sino ai primissimi U2, non impediscono comunque agli I Love You But I've Chosen Darkness di mantenere quell'aura di contemporaneità che distingue gran parte del rock "indipendente" di questi ultimi anni. Disco decisamente piacevole ed intenso, furbo ed accattivante quanto basta per solleticare gli appetiti di un certo pubblico e sufficientemente raffinato per soddisfare gli ascoltatori più smaliziati, Fear Is On Our Side lascia aperte buone speranze per questo quintetto americano di Austin, ora c'è da sperare nel loro futuro in qualcosa di leggermente più originale...

www.secretlycanadian.com
www.chosendarkness.com

© 2006 Giovanni Carta - per gentile concessione dell'autore


sezione musica | archivio recensioni | drive index
Drive magazine ©1999-2006. Contatta la
redazione di drive magazine