spacer

spacer


spacer






spacer

 

spacer

spacer

Quikion - “Ramadan” (Musea/Poseidon - 2004)

Avventurosi sostenitori del concetto di fusione fra generi diversi, cultori dell’esotico e dello stravagante, il trio nipponico dei Quikion, al quarto album in studio, hanno di fatto abbattuto le convenzionali barriere culturali e musicali per dar vita a un lavoro piuttosto inusuale di etno – folk, una raccolta di ballate acustiche che coprono un vasto repertorio di tradizioni e stili provenienti da culture e paesi diversi. La strumentazione musicale rigorosamente acustica del disco mette volutamente in risalto il legame con diverse tradizioni popolari piuttosto eterogenee fra loro: fisarmonica, concertina, harmonium, tampura, bouzouki, una semplice chitarra acustica, percussioni di ogni tipo e diversi altri oggetti piuttosto strani. Aggiungiamo la pigolante e cristallina voce di Totoki Yukiko, rigorosamente in lingua madre, quattro adattamenti di brani tradizionali provenienti dal Pakistan, Yugoslavia, Romania, Inghilterra, più una rilettura della Die Ballade von der Hollen-Lili di Kurt Weill… evidentemente i termini oriente e occidente in Ramadan non hanno nessun significato! L’approccio, comunque, rimane piuttosto godibile: i Quikion preferiscono tendere una mano verso chi ascolta senza indugiare in eccessive pretese intellettuali, anzi, l’atmosfera che si avverte è quella di una festa popolare… una festa un pò folle e imprevedibile!

Per contatti: http://sound.jp/quikion/


© 2005 Giovanni Carta - per gentile concessione dell'autore


sezione musica | archivio recensioni | drive index
Drive magazine ©1999-2005. Contatta la redazione di drive magazine.