navigazione
drive home page

musica
Home

recensioni

speciali

concerti
eventi

sezioni

rock'n'roll noir
rock and horror encyclopedia
borderline
all that jazz


categorie

musica

cinema

libri

fumetti

database
libri sulla musica


contatti

 

drive magazine ©
autostrada per l'inferno ©
Stefano Marzorati 2010

 

  Counter

2 giugno 2010

Danzando con la nera signora...

Rifacendoci in parte alla classifica riportata in la morte come possibilit√† di carriera, proponiamo una serie di parametri che potrebbero risultare utili nel determinare, questa volta, il livello e la qualità di «predisposizione» o «vocazione» alla morte dei singoli artisti.
L'idea nasce dalla lettura di un articolo di Greil Marcus apparso nell'ottimo Ranters & Crowd Pleasers (Doubleday), dove il giornalista americano riscriveva l'elenco delle morti rock attribuendo a ciascuna un punteggio di «significatività».

Il giochetto, macabro quanto si vuole, non era affatto gratuito o di sapore sensazionalistico, ma dava luogo a delle riflessioni piuttosto interessanti, scaturite dalla rilevazione di coincidenze e sfumature che nella morte per rock assumono un particolare rilievo. In questa sede abbiamo preferito porre l'accento sulla «qualità» del rapporto con il Grande Nulla dei singoli musicisti.
A differenza del capitolo precedente, però, non viene proposta alcuna classifica. Sarà prerogativa del lettore fare uso di questi parametri (ciascuno caratterizzato da un preciso, matematico punteggio), applicandoli alla necrologia riportata in questo volume o ad artisti ancora in vita, e traendo, nel caso, le proprie conclusioni.

In definitiva, è in gioco la sincerità delle relazioni intrecciate dai musicisti con le pulsioni più oscure e annichilatrici.
Naturalmente, ognuno potrà attribuire anche un punteggio diverso a ogni singolo parametro, a seconda delle proprie convinzioni e della propria visione dello stato delle cose.
Per fare un esempio banale, Marcus definisce l'eroina come «il raffreddore del rock», vista la sua presenza come causa di decesso nella biografia di tanti musicisti, e attribuisce pertanto a questo parametro un punteggio molto basso.
Per altri, invece, il fattore «eroina» potrebbe rappresentare un segnale sicuro di un flirt con la morte sincero e determinato, e quindi assumere valutazioni molto più alte.


a fare (o aver fatto) uso di droghe «pesanti» 8
b avere problemi di alcolismo 8
b praticare «sport» pericolosi (per es. la «roulette russa» o la passione per le auto sportive) 8
c aver tentato il suicidio 6
d esserci riusciti 10
d avere nel proprio repertorio più di una canzone dedicata al suicidio 6
e averLe dedicato canzoni 5
f averLa fatta apparire sulle copertine dei propri dischi 3
g aver mostrato un comportamento genuinamente autolesionista e violento in pubblico 7
h essersi procurati un Protettore 2
i nutrire un atteggiamento generalmente poco positivo verso l'esistenza 5
1 aver ricevuto la Sua visita come ospite non annunciato 4
m averLa incontrata più volte ed essere sopravvissuti 10
n averLa citata 56 volte nei testi delle canzoni di un solo album 0