spacer

spacer


spacer



il sito della Scratch Records

spacer

 

spacer

spacer

Miranda - "Inside the Whale"
(fromScratch record s- 2003)

Dopo avere raggiunto un minimo di stabilità e successivamente alla pubblicazione nel 2003 del cd autoprodotto Toy, i Miranda, trio composto da Gabriele Ragonesi, Pietro Carafa e Giuseppe Caputo, esordiscono ufficialmente con Inside the Whale, un disco dalle sonorità tipicamente a bassa fedeltà, in bilico fra aggressività e acide obliquità strumentali dall'effetto lievemente narcotizzante. I Miranda probabilmente non nutrono grosse pretese di originalità, il richiamo verso gruppi storici come Sonic Youth e Slint mi pare piuttosto evidente eppure la riuscita di questo disco non sembra risentire eccessivamente dell'uso ed abuso di riff e arpeggi dissonanti fin troppo noti (in particolare per chi segue da tempo la scena indie-post-noise) e, in generale, durante lo scorrere dei sei brani di Inside the Whale è distinguibile un apprezzabile tensione creativa determinata a dare una parvenza di serietà e di ricerca compositiva, riscontrabile soprattutto nelle ampie dilatazioni strumentali.
Dal punto di vista dell'impatto melodico il gruppo mantiene un profilo piuttosto basso ed intimo, com'era forse facile da immaginare, con la conseguenza di relegare l'ascolto di questo cd alle ore notturne, giusto per apprezzare al meglio i momenti più dolenti e malinconici, talvolta soffocanti, che predominano la maggior parte delle composizioni. Un disco, quindi, da ascoltare in momenti particolari e con la massima predisposizione d'animo, con la dovuta calma e attenzione.
Sia chiaro, i Miranda hanno dato vita ad un lavoro onesto e di discreto livello ma sicuramente hanno ancora grossi margini di miglioramento: forse questi tre ragazzi dovrebbero cercare di imprimere un maggior spirito di contaminazione alla loro musica... giusto per ricavare dai suoni e dagli arrangiamenti una maggiore personalità.


© 2003 Giovanni Carta - per gentile concessione dell'autore

 


sezione musica | archivio recensioni | drive index
Drive magazine ©1999-2004. Contatta la redazione di drive magazine.