spacer
spacer


spacer























spacer

 

spacer

spacer
Romislokus "All Day Home"
(Romislokus-2002)


Una band di rock psichedelico proveniente dalla Russia, nonostante i mezzi di comunicazione attuali abbiano quasi di fatto annullato i confini fra i diversi paesi del mondo, probabilmente potrebbe essere vista ancor oggi dalla maggior parte degli appassionati di musica come una strana curiosità esotica da ascoltare con un certo distacco... in realtà con questa seconda prova discografica autoprodotta i Romislokus, gruppo formatosi nel 1998 nella città di Kirov, spazzano via qualsiasi dubbio con un disco estremamente intelligente e intrigante. Quello che più mi ha convinto dei Romislokus è la loro capacità di scrivere semplici canzoni, dieci in tutto, particolarmente immediate e di facile ascolto, a volte quasi elementari eppure mai prive di quell'energia creativa che rende notevole anche la più semplice e apparentemente scontata melodia pop. Nonostante All Day Home racchiuda nella sua semplicità influenze musicali di diversa estrazione credo sia giusto considerarlo semplicemente come un bel disco di rock-pop psichedelico e melodico dalle tonalità soffuse e rarefatte, prodotto e registrato professionalmente, non privo di riferimenti space-ambient e trip-hop (in particolar modo per il caratteristico ricorso di samplers ed effetti sonori ipnotici e dilatati) ma più che altro considerevolmente condizionato da gruppi storici come Pink Floyd, Genesis (o forse, meglio, il Peter Gabriel solista) e Beatles. Curiosamente, fra i dieci titoli di All Day Home, in buona parte in inglese, due brani, L'amour e Persici, sono stati rispettivamente scritti in francese e italiano: con questa scelta i Romislokus probabilmente vogliono rivendicare, come è forse intuibile anche dalle immagini di copertina, l'appartenenza a un linguaggio artistico e culturale comune in cui è possibile riconoscersi, almeno per noi europei, a dispetto delle barriere di nazionalità e di costume.

Per ulteriori informazioni e mp3: www.romislokus.com

© 2003 Giovanni Carta - per gentile concessione dell'autore
sezione musica | archivio recensioni | drive index
Drive magazine ©1999-2010. Contatta la redazione di drive magazine